24/12/07

*****BUONE FESTE*****




Vi auguriamo un felice periodo festivo e vi salutiamo per qualche giorno con la lista dei dischi del 2007 più amati dalla goodfellas crew.

Stefano
Chrome Hoof "Pre-emptive False Rapture" (Southern)
Imani Coppola "Black And White Album" (Ipecac)
Sharon Jones & The Dap-Kings "100 days, 100 nights" (Daptone)
Electric Eel Shock "Transworld Ultra Shock" (Double Peace)
Akron Family "Love Is Simple " (Young God)
Wild Billy Childish & The Musicians Of The British Empire "Punk Rock At The British Legion Hall " (Damaged Goods)
Tomahawk "Anonymous " (Ipecac)
port-royal "Afraid To Dance " (Resonant)
Altro "Aspetto" (La Tempesta)

Luca
Six Organs Of Admittance "Shelter From The Ash" (Drag City)
Supersilent "8" (Rune Grammofon)
Sunburned Hand of The Man "Fire Escape" (Smalltown Supersound)
Burial "Untrue" (Hyperdub)
Om "Pilgrimage" (Southern Lord)
Exploding Star Orchestra "We're All From Somewhere Else" (Thrill Jockey)
Sightings "Through The Panama" (Load)
Budos Band "II" (Daptone)
Powerhouse Sound "Oslo/Chicago Breaks" (Atavistic)
Panda Bear "Person Pitch" (Paw Tracks)

Roberto
Burial "Untrue" (Hyperdub)
Panda Bear "Person Pitch" (Paw Tracks)
Battles "Mirrored" (Warp)
Tinariwen "Aman Iman: Water Is Life" (Independiente)
Amy Winehouse "Back To Black" (Island)
Vic Chesnutt "North Star Deserter" (Constellation)
Akron Family "Love Is Simple" (Young God)
M.I.A."Kala" (XL)
Shape Of Broad Minds "Craft of the Lost Art" (Lex)
Yeasayer "All Hour Cymbals" (We Are Free)
e qualsiasi cosa targata Stones Throw

Jacopo
I’m From Barcelona "We're From Barcelona" (EMI)
The Poliphonic Spree "The Fragile Army" (Gut)
The Shins "Wincing The Night Away" (Sub Pop)
Bishop Allen "Broken String" (Dead Oceans)
Amy Winehouse "Back To Black" (Island)
Against Me "New Wave" (Rhino)
Modest Mouse "We Were Dead Before The Ship Even Sank" (Sony)
Yeasayer "All hour cymbals" (We Are Free)
The Good The Bad And The Queen "ST" (Virgin)
Akron Family "Love is simple" (Young God)

Rossana
The New Pornographers "Challengers" (Matador)
Amy Winehouse "Back To Black" (Island)
Vanvera "A Wish Upon A Scar" (Here I Stay)
Chrome Hoof "Pre-emptive False Rapture" (Southern)
Jesu "Conqueror" (Hydra Head)
Unsane "Visqueen" (Ipecac)
Canadians "A Sky With No Stars" (Ghost)
Holy Fuck "LP" (XL)
!!! "Myth Takes" (Warp)
Spoon GaGaGaGaGa (Merge)

13/12/07

In the Future

I Black Mountain, pionieri dello psych-and-prog-spiritual tornano con il loro secondo album full-lenght, In The Future, un disco che risuona delle stesse atmosfere epiche, del deep rock e della genuina fragilità folk che avevano fatto del loro esordio omonimo un instant classic.
Il nuovo lavoro è imponente e presenta una serie di gemme folk-pop e piccoli capolavori rock che raggiungono il loro culmine in "Bright Lights", opera multidimensionale di 17 minuti che dà a "Echoes" dei Pink Floyd il suo giusto merito.
In The Future dimostra anche un'irresistibile evoluzione nello stile del gruppo. Se il loro primo lavoro, infatti, ti faceva sentire come in prima media, quando ci sono dei ragazzi nuovi in classe che sai finiranno per diventare tuoi amici, con In The Future sei alle superiori e le vacanze estive sono finite. Vai a scuola per vederti con quegli stessi ragazzi che adesso hanno baffi sottili e sporchi, capelli lunghi e seni. Gli insegnanti non ti spaventano più, chi si dedica allo sport è noioso e la tua collezione di dischi è più importante della ragazza più carina della scuola. Il primo vero momento di indipendenza nella ricerca affannosa di libertà. I Black Mountain sono Matt Camirand, Stephen McBean, Jeremy Schmidt, Amber Webber e Joshua Wells, vengono da Vancouver, British Columbia, e fanno musica con questa formazione dal 2004.
Il loro album di debutto ha ottenuto un impressionante successo di critica, inclusi il riconoscimento di Pitchfork come "Best New Music" e l'inclusione al quarto posto della classifica dei migliori album del 2005 di Uncut.
La band è stata in tour in tutto il mondo, suonando dai più piccoli rock club ai più grandi anfiteatri all'aperto. L' appeal che la loro musica esercita è unico, e infatti, anche se sono osannati
tanto dai più oscuri collezionisti di dischi underground quanto da celebri musicisti dall'alto profilo artistico come Wayne Coyne dei Flaming Lips, le performance live dei Black Mountain così come le loro registrazioni conservano un approccio decisamente universale, che cattura irrimediabilmente la maggior parte degli ascoltatori. E forse la ragione sta nel fatto che il gruppo si batte per comporre musica che sia senza compromessi e allo stesso tempo estremamente
comunicativa.
In The Future, prodotto per la maggior parte dal gruppo stesso, è stato registrato in tre studi diversi e tutte le tracce eccetto una sono state mixate da John Cogleton (Paper Chase), noto per il suo lavoro con Explosions in the Sky, Modest Mouse, R. Kelly,the Polyphonic Spree ed Erykah Badu, tra gli altri.
“Stay Free” — presa in prestito per la colonna sonora di Spiderman III, è stata invece registrata, mixata e prodotta da Dave Sardy, che ha lavorato con Rolling Stones, Wolfmother, Oasis e LCD
Soundsystem.

il disco esce a metà Gennaio su Jagjaguwar
www.blackmountainarmy.com
www.myspace.com/blackmountain

10/12/07

Geoff Farina in tour in Italia a Dicembre



Sarà in Italia tra pochi giorni Geoff Farina, con un tour da solista che anticipa di poche settimane l'uscita del primo disco della sua nuova creatura post-Karate, i Glorytellers che esordiranno su Souther Records a fine Gennaio.

queste le date del tour solista di Farina a Dicembre:

martedì 18: Firenze@Viper
mercoledì 19: Milano@Garage
giovedì 20: Roma@Init
venerdì 21: Pavia@Spazio Musica
sabato 22: Livorno@TheCage
venerd' 28: Udine@No Fun


29/11/07

"Sesso Giocoso" sotto l'albero


Gli Asobi Seksu sembrano inarrestabili ed iperattivi in questo ultimo scorcio di anno. A poche settimane dal loro tour italiano, escono - sempre su One Little Indian - col CD singolo di remix di “Strawberries” firmati da CSS e Ulrich Schnauss, ed aggiungono il loro tocco unico e sfavillante alle feste natalizie, annunciando la pubblicazione per il 10 dicembre su 7” in limited edition da collezione e in digital download del singolo “Merry Christmas I don’t want to fight tonight”, contentente oltre alla cover del celebre brano dei Ramones anche il singolo di quella che è forse il pezzo più riuscito del loro ultimo album “Citrus”, e cioè “New Years”.

Innamorati della nuova psichedelica inglese ed in particolare dei fenomenali incroci pop/chitarristici della scena shoegaze (i fondamentali My Bloody Valentine ed i Lush sono i nomi che più di frequente vengono messi in relazione coi nostri), i tre della Grande Mela sono una delle più affascinanti live band in circolazione, sensuali e sinuosi, elettrici ed elettrizzanti.

Ad ampliare il loro spettro sonoro hanno provveduto artisti di fama internazionale che nel caso di “Strawberries” si sono prestati alla mai trascurabile arte del remix. La prima bomba è dei brasiliani CSS, ormai beniamini dei più trasversali dj’s internazionali dopo il loro debutto sponsorizzato da Sub Pop. Una rilettura in chiave elettro-funk che smussa l’acidità della sei corde, esaltando il penetrante timbro vocale di Yuki ed il feeling di ‘agilità’ ritmica. Il beat è ancora più acceso nella rendition di The Whip, band che si era già imposta con un ottimo disco di folktronica per Resonant. L’atmosfera è più distesa nell’ultima traccia, riletta da quello che a ragione può definirsi uno dei nomi più affermati dell’area IDM, il tedesco Ulrich Schnauss. Dream pop futurista è quello che emerge dalla curiosa - ma compatibile – commistione stilistica.Creatività al servizio della forma canzone, che nel suo essere trasognante spesso diviene impalpabile, una nuova freccia all’arco dei newyorkesi capaci di scaldare gli animi più gelidi e intransigenti.

19/11/07

THROW YOUR STONES IN THE AIR! LIKE YOU JUST DON’T CARE!!!


La notizia è di quelle sensazionali: l’uomo mascherato, che ha sempre avidamente celato la sua identità, si prende la rivincita sul mondo esterno. Non una nuova saga fumettistica, bensì il resoconto di quanto accaduto agli ultimi MTV Awards. Madvillain (che è appunto il progetto dell’mc Mf Doom – l’uomo dietro la maschera di ferro - e del producer Madlib) sbaraglia infatti la concorrenza nella sezione Left Field, lasciando con un palmo di naso artisti già baciati da fama e successo come Klaxons, CSS e The Knife. Il video di Monkey Suite trionfa a mani basse, continuando ad alimentare la leggenda hip-hop Stones Throw.

Una leggenda che è contemporanea, come dimostrato dal dvd di imminente pubblicazione a titolo In Living The True Gods: Stones Throw 102 in uscita a Febbraio 2008. Laddove abili produttori e manipolatori di suono si cimentano con l’immagine, il videoclip, rivelando aspetti inediti della propria personalità. Comunque di spicco, perché Stones Throw piuttosto che pensare ad un vile mezzo promozionale, approccia la materia in modalità artistica, ricercando una controparte adeguata per quei suoni spesso inafferrabili.

Sono 17 i video che compongono il succulento dvd, ci sono tutti gli artisti più rappresentativi della casa madre, dal ‘decorato’ Madvillain a Dudley Perkins, dalla promessa del nuovo r&b al femminile Georgia Anne Muldrow al compianto J Dilla, da Quasimoto al sorprendente Oh No.

Dopo la promozione popolare attraverso il canale You Tube – con oltre 500 mila ingressi complessivi – finalmente l’occasione per poter godere in un sol colpo della bontà di questi artisti. Circa due ore di contenuti, con extra imperdibili: da un’intervista a J Dilla del 2003 ad un live di Quasimoto a San Francisco, il live al Conga Room di Jaylib e le session da studio risalenti al ‘92 di Charizma & Peanut Butter Wolk.

Presente anche per la prima volta l’inedito video di Madvillain a titolo Accordion.

Dopo l’introduzione con l’antologico Stones Throw 101, una raccolta video che non prende prigionieri!

15/11/07

B-BALL ZOMBIE WAR

Esce per Stones Throw la nuova raccolta curata dal fondatore dell'etichetta americana Peanut Butter Wolf e creata per sonorizzare il popolare videogame. Il meglio dei suoni e degli artisti in catalogo in questo dinamitardo documento che mette in fila unicamente brani inediti o licenziati in esclusiva per la raccolta con la partecipazione di stelle come Q-Tip (A Tribe Called Quest), J-Dilla, Talib Kweli, Mf Doom, Supreme Team (il nuovo progetto di Madlib!) e tutta la squadra del laboratorio artistico del geniale produttore californiano.


Tracklisting:
01. SUPREME TEAM (MADLIB & KARRIEM RIGGINS) - See (Suite)
02. MED - Break It Down
03. GUILTY SIMPSON - Make It Fast
04. J DILLA feat. Q-TIP & TALIB KWELI - Lightworking
05. PERCEE P feat. J.ROCC - Legendary Lyricist Pt. 2
06. J.ROCC - Super Sound
07. MADLIB - The Wigflip
08. J DILLA feat. MF DOOM & GUILTY SIMPSON - Mash’s Revenge
09. OH NO - Action (Rap Version)
10. BEAT KONDUCTA - Trouble
11. QUASIMOTO - Hydrant Game (Jaylib Remix)
12. ALOE BLACC - Find A Way
13. DAM-FUNK - Sidewayz
14. BARON ZEN - Electronic (Koushik Remix)
15. JAMES PANTS - Ka$h (Peanut Butter Wolf Remix)
16. NIKO & DJ BABU - Now You Know
17. KOUSHIK - Basketball Beat
18. ARABIAN PRINCE - Professor X Saga
19. JONATHON BROWN - Bass Creator’s Groove
20. CX KIDTRONIK feat. TCHAKA DIALLO - Big Girl, Skinny Girl

12/11/07

VENT'ANNI DI ATTIVITA' PER I PUBLIC ENEMY


ESCE FIANLMENTE ANCHE IN ITALIA "HOW YOU SELL SOUL TO A SOULLESS PEOPLE WHO SOLD THEIR SOUL?" NUOVO ALBUM DA STUDIO PER LA LEGGENDA HIP-HOP PUBLIC ENEMY CHE CELEBRA I VENT'ANNI DI ATTIVITA' CON 19 NUOVI BRANI ED UN BONUS DVD CHE CONTIENE ALCUNI DEI LORO VIDEO STORICI, LIVE SHOW FOOTAGE E ALTRE MEMORABILIA .

UN TITOLO DAVVERO ESPLICATIVO CHE MOSTRA ANCORA COME LA CIFRA DELLA LORO MUSICA RISIEDA NEL MESSAGGIO. UNA DELLE USCITE PIU' ECLETTICHE DEGLI ULTIMI ANNI PER IL COMBO AMERICANO, CHE GIOCA CON FIATI FUNK - "HARDER THAN YOU THINK" - CHITARRE METAL - "FRANKENSTAR" - VOCI BIANCHE - "SEX, DRUGS & VIOLENCE" - CON L' APPORTO DI KRS ONE.

Track listing
1. How You Sell Soul to a Souless People Who Sold Their Soul? 2. Black Is Back 3. Harder Than You Think 4. Between Hard and a Rock Place 5. Sex, Drugs & Violence 6. Amerikan Gangster 7. Can You Here Me Now 8. Head Wide Shut 9. Flavor Man 10. The Enemy Battle Hymn of the Public
11. Escapism 12. Frankenstar 13. Col-Leepin 14. Radiation of a Radiotvmovie Nation 15. See Something, Say Something 16. Long and Whining Road
17. Bridge of Pain 18. Eve of Destruction 19. How You Sell Soul (Time Is God Refrain)

SUL SITO UFFICIALE DEI PUBLIC ENEMY E' POSSIBILE VEDERE ANCHE I VIDEOCLIPS TRATTI DALL'ALBUM

I PUBLIC ENEMY SU MYSPACE

05/11/07

Cosa aspetti?



Tre album. Al netto della loro concisione, dei tre o quattro anni che li separano l’uno dall’altro, dell’attività concertistica sporadica e dell’invidiabile, gioiosa leggerezza con la quale il disegnatore, il fisico e il programmatore di Pesaro prendono la faccenda, resta comunque un fatto: gli Altro sono un gruppo unico in Italia e probabilmente al mondo, che non ci si può più permettere di trascurare. La musica? Serve saperlo? È un insieme di punk, postpunk e pop che fa genere a sé. È musica semplice, ma nessuno di noi riuscirebbe a farla uguale.
(Andrea Pomini)

"Se fossi stato John Peel questi sarebbero stati i miei Fall...Le loro canzoni, questi scheletri di intensità brevissimi, sono l'aria che ti piega la faccia quando la metti fuori dal finestrino. ...non assomigliano a nessuno e oggi, ciò che è inimitabile, brilla come un diamante grezzo" - Maurizio Blatto RUMORE

qui anche la recensione di Rockit

Il nuovo disco degli Altro intitolato "Aspetto" esce questa settimana su etichetta La Tempesta con distribuzione Goodfellas

30/10/07

UNTRUE


Di tutti gli artisti passati e presenti che sostengono di lasciar parlare la propria musica Burial è uno dei rai casi per cui si verifichi questa circostanza. Un genuino 'recluso', ha spesso schivato l'assalto della critica, prestandosi in una sola occasione ad essere fotografato in pubblico a scopi promozionali.. Allo stesso tempo il numero di interviste rilasciate può contarsi sul palmo di una mano. Burial è cresciuto a vista d'occhio a partire dal debutto per Hyperdub del 2005 battezzato in maniera profetica South London Boroughs. Da quel momento la periferia sud di Londra viene identificata col nuovo suono suburbano per definizione: il dubstep. L'omonimo album che esce nel maggio del 2006 è quasi un fulmine a ciel sereno, nessuno poteva figurarsi che da quegli oscuri ritmi spesso in levare potesse scaturire una delle opere magne dello scorso anno. Se addirittura una rivista attenta all'avanguardia, in tutte le sue forme, come The Wire lo elegge disco dell'anno non sorprendetevi.

Si chiama Untrue il nuovo album di Burial e continua nella riproposta di una soul music d'oltre tomba, stonata, fumosa e praticamente inafferrabile. R&B futurista, con voci pitchate all'inverosimile, 2step garge e lo spettro lontano della lunga e chimica stagione dei rave. Sono elementi e situazioni logistiche che influenzano il sound di Burial più di ogni altra cosa, un vissuto che si ripercuote sulle scerte artistiche dell'uomo. Ma uno spiraglio di luce si avverte in questo Untrue, làddove gli scenari descritti dall'album omonimo parlavano dello sfacelo metropolitano, oggi la strada è meno tortuosa: pur nel suo essere profondamente scuro e sincopato questo sarà un disco che scalderà le vostre serate invernali.

Sui nuovi brani Burial si esprime in termini quasi amletici: 'E' un pò come una gravidanza non desiderata, non ero sempre nel luogo giusto, ma la maggior parte delle canzoni devono avermi iniettato fiducia in qualche modo, anche se ci vuole del tempo per entrare in questi meccanismi.' E ancora: 'il disco che ho più ho ascoltato quest'anno è stato Black Secret Technology di A Guy Called Gerald. Scrivo ancora la maggior parte dei pezzi nel profondo della notte, e quando utilizzi questo metodo devi fare in modo che gli stessi brani ti ipnotizzino, altrimenti il rischio è quello di addormentarsi o di finire davanti alla Playstation'.

Non aspettatevi a breve un tour promozionale per questo Untrue, Burial rribadisce la sua allergia alle performance dal vivo, il suo è il ruolo dello scienziato, dell'ingegnere del suono: l'uomo ai controlli alla ricerca del beat perfetto o del campione vocale calzante.

Aspettatevi invece un altro disco che rivoluzionerà gli schemi e le intuizioni della moderna dance music nera, come hanno fatto in tempi diversi 4 Hero, Tricky e Rhythm & Sound.

WILD BILLY CHILDISH IN ITALIA!

In occasione della pubblicazione del nuovo album Christmas 1979, arriva per 4 date in Italia Billy Childish, vero personaggio di culto, forte di uno stuolo di aficionados in Europa, America e Giappone. Nato a Chatham, Kent (Inghilterra del sud) nel 1959 Billy è da considerarsi tra gli autori più prolifici del suo tempo. In venti anni di attività il nostro ha realizzato qualcosa come 70 album indipendenti (a suo nome o con formazioni quali Headcoats, Headcoatees, The Mighty Caesars, Black Hands, Buff Medways), 30 raccolte di poesie e circa 1000 dipinti.
Considerato da più parti come l’apostolo del rock’n’roll e della ‘roots’ music in genere, Billy ha associato il suo nome a realtà storiche della discografia americana, pensiamo unicamente a Sub Pop (Kurt Cobain dei Nirvana era un suo grande estimatore), Sympathy For The Record Industry (la label che ha scoperto i White Stripes, che – guarda caso – adorano l’inglese ‘terribile’) e Crypt (Jon Spencer, altra figura che attitudinalmente deve molto al nostro) venendo fuori con un originale ibrido di cantautorato, garage e rock’n’roll primordiale, aderendo sempre alla ‘poetica’ della bassa fedeltà.
Rientrato prepotentemente nei circoli indipendenti con Punk Rock At The British Legion Hall (Damaged Goods) accreditato ai Musicians Of The British Empire (la formazione che lo accompagna ufficialmente in tour), Billy licenzia proprio a ridosso delle festività natalizie un album a tema, reinterpretando con il suo piglio ‘disturbato’ evergreen quali Santa Claus, Christmas Lights e Mistletoe. E giusto per rendere ancora più appetitosa la portata – siamo sempre in vena di cenoni, no? – due brani a sorpresa quali A Quick One degli Who e Comanche del chitarrista surf Link Wray (quello che tanto ama Tarantino) con testi rigorosamente rivoluzionati.
Billy Childish non è unicamente il musicista dissennato, l’anti-eroe della sei corde, ma anche l’uomo che attraverso le sue opere ha potuto fornire ritratti, forme e rime lontane anni luce dall’accademia.
Siete tutti caldamente invitati ad uno dei party più genuini dell’anno, in una grande vigilia pre-natalizia.

Le date:
28/11/2007 - Roma - Jailbreak
29/11/2007 - Torino - Spazio 211
30/11/2007 - Ravenna - Bronson
01/12/2007 - Bassano Del Grappa (VI) - Shindy

24/10/07

Esce la prossima settimana il nuovo disco dei Black Dice



BLACK DICE "Load Blown" (Paw Tracks)
Quarto album da studio per i Black Dice, che dopo le collaborazioni con Fat Cat (in Europa) e DFA (negli States) approdano sull’etichetta di proprietà degli Animal Collective. Un disco che rinvigorisce la loro fama di manipolatori da studio, seguendo percorsi affini al dub ed alla tecno minimale, aprendo anche inedite strade alla contaminazione con il pop.

22/10/07

I primi singoli della Jon Spencer Blues Explosion!!!


Cinque singoli rigorosamente fuori catalogo formano lo scheletro di questa meravigliosa antologia, che presenta l’aspetto più ruvido e magistralmente punk-rock della Jon Spencer Blues Explosion. A rendere ancor più stuzzicante la raccolta, la presenza di una manciata di inediti risalenti al primo periodo della band.

Pubblica il tutto la prossima settimana la benemerita In The Red Records

19/10/07

Tre date dal vivo, i Kula Shaker da stasera in tour in Italia



Parte stasera dal Rainbow di Milano il tour in tre date che segna il ritorno dei Kula Shaker in Italia, dopo moltissimi anni. Reduce dall'apprezzamento pressochè unanime dell'ultimo album "Strangefolk", uscito a Settembre sulla etichetta personale della band, Crispian Mills si ripresenta con la formazione originale per tre live che si annunciano entusiasmanti.

19 ottobre Milano/Rainbow
20 ottobre Roma/Circolo degli Artisti
21 ottobre Ravenna/Bronson


15/10/07

DUE NUOVE USCITE ANTICON RECORDS


SOLE AND THE SKYRIDER BAND "sole and the skyrider band"

DOPO L' ENTUSIASMANTE "LIVE FROM ROME" E LE PARENTESI RIGOROSAMENTE STRUMENTALI CON IL MONIKER DI MANSBESTFRIEND TORNA SOLE, QUESTA VOLTA ACCOMPAGNATO DA UN GRUPPO DI COSPIRATORI CHE CORRISPONDE AL NOME DI SKYRIDER BAND. NON E' STATO MAI UN MISTERO L' AMORE DELLO STESSO SOLE PER I GRUPPI CONSTELLATION, TANT' E' CHE LA VOLONTA DI INSERIRE IL SUO FLUENTE RAPPING SU BASI REALMENTE SUONATE, CORRISPONDE AD UN ESIGENZA REALE. IL TRIO DI POLISTRUMENTISTI NON FA ALTRO CHE ASSECONDARE LE RIME DEL NOSTRO, IN UN CONTINUUM DAI TRATTI QUASI PSICHEDELICI. ANCORA UN ENTUSIASMANTE ATTENTATO ALLE FONDAMENTA DELL AVANT-HOP!

TELEPHONE JIM JESUS "anywhere out of the everything"

ANCORA MAGIE DALLA SCUDERIA ANTICON, AD OPERA DI UNO DEI SUOI PIU' ESTROVERSI E SOFISTICATI PRODUCERS. STIAMO PARLANDO DELL EX-RESTIFORM BODIES TELEPHONE JIM JESUS, UNA DELLE FIGURE PIU' ABILI NELL' ALTERARE LA SEMPLICE E GRASSA BATTUTA HIP-HOP. UN ATTEGGIAMENTO IL SUO CHE SPESSO HA PORTATO A PARAGONI INGOMBRANTI CON I FREAKS CALIFORNIANI RESIDENTS O CON LO STESSO MAGISTRALE BRIAN ENO. COADIUVATO IN STUDIO DA UN COMPLETE TEAM ANTICON - ODD NOSDAM, DOSEONE, WHY?, PEDESTRIAN, ETC. - IL NOSTRO SI MUOVE ABILMENTE TRA BASI OSCURE ED ECHI DI MUSICA DA CAMERA, UN PLOT CHE RENDE ANCORA PIU' STIMOLANTE QUESTA NUOVA AVVENTURA.

IL SITO DELL'ETICHETTA CALIFORNIANA

11/10/07

THE HELIOCENTRICS - OUT THERE (NOW AGAIN/STONES THROW)


MALCOM CATTO NON E' UN BATTERISTA QUALUNQUE, CON IL SUO NOME ALL' ANAGRAFE HA INCISO PER MO' WAX E COLLABORATO PIU' VOLTE CON DJ SHADOW.

CON IL MONIKER DI HELIOCENTRICS REALIZZA UN ALBUM IN CUI SAPORI JAZZ SI MESCOLANO AD ATMOSFERE PSICHEDELICHE ANTE-LITTERAM, IL TUTTO CON UNA CURA DEI DETTAGLI ED UN GUSTO PER GLI ARRANGIAMENTI UNICO.
SOTTO L' INFLUSSO DI STELLE BLACK QUALI JAMES BROWN E SUN RA, MA ANCHE DI COMPOSITORI COME ENNIO MORRICONE E DAVID AXELROD, IL COLLETTIVO INGLESE METTE A SEGNO UN COLPO GOBBO, DANDO LINFA VITALE ALLA TRADIZIONE DEI RARE GROOVES.

THE HELIOCENTRICS SONO:
Malcolm Catto – drums & piano
Jake Ferguson – bass & Thai guitar
Mike Burnham – modular synth & effects
Jack Yglesias – flutes, percussion & santur
Adrian Owusu – guitars, oud & percussion
James Arben – clarinet, tenor & baritone sax
Ray Carless – alto, tenor & baritone sax
Max Weissenfeldt – vibes & percussion
Khadijatou Silcott-Fraser (K2 Wordplay) - vocals

05/10/07

IL NUOVO ALBUM DI BURIAL!

Dopo il successo dell'album omonimo torna il misterioso produttore britannico con un nuovo lavoro intitolato "Untrue". Il disco verrà pubblicato a metà Novembre dalla Hyperdub di Kode 9 che intervista per la prima volta in assoluto Burial sul suo blog

03/10/07

Killing Time



Tre imperdibili concerti italiani nei prossimi giorni per gli Unsane.
La band newyorkese, che per oltre una decade ha rappresentato la voce più aggressiva, onesta ed intelligente del noise-hardcore
sarà infatti dalle nostre parti per queste date:

Domenica 7 ottobre all'Estragon di Bologna
Lunedì 8 ottobre allo Spazio 211 di Torino
Mercoledì 10 al New Age Club di Roncade

info: Hellfire

per leggere quello che, con raro entusiasmo, ha scritto la stampa italiana riguardo al loro ultimo disco, uscito prima dell'estate su Ipecac, potete fare riferimento a questo post

01/10/07

Il nuovo album di Jens Lekman


Esce il nuovo attesissimo album di Jens Lekman, senza dubbio il più impressionante talento cantautorale espresso dalla fervida scena svedese in molti anni. Jens ha lavorato duramente attorno alle canzoni di “Night Falls Over Kortedala” negli ultimi tre anni di tour intensissimi (tanto con un un ensemble di 8 elementi quanto da solo con microfono e ukulele). Kortedala è un quartiere di Goteborg, città natale di Jens, dove si trova anche il suo studio chiamato Kortedala Beauty Center. E Kortedala si riferisce anche ad un vago suono pop con accenni di tropicalia che si è diffuso negli ultimi anni nei locali della città. Questo meraviglioso album - a cui la bibbia dell'indie-rock Pitchfork ha dato un bel 9! - è il capolavoro che lo consacrerà definitivamente. "Night Falls Over Kortedala" vede la partecipazione di Frida Hyvönen e di El Perro del Mar.

27/09/07

The House Of Love

Renascent, etichetta inglese specializzata in ristampe, ripubblica due classici del british pop anni ‘80, i primi due dischi degli House of Love su Creation Records (il primo self-titled, il secondo ribattezzato "The German Album") che resero la band una delle più popolari espressioni della post-psichedelia inglese. Queste due ristampe rimettono in circolazione due titoli da lungo tempo fuori catalogo, ripubblicati con un deluxe packaging, che alle cover originali affianca corpose note. Due dischi da riscoprire che faranno impazzire anche i più giovani indie-poppers

26/09/07

Trees Outside The Academy

Esce il nuovo lavoro solista del fondatore, cantante e chitarrista dei Sonic Youth, che arriva a ben 12 anni di distanza dal suo ultimo lavoro da solo. A differenza di “Psychic Hearts” del ’95, questo disco è composto di vere e proprie canzoni, registrate con John Agnello negli studi di J Macis dei Dinosaur Junior ad Amherst, con Mascis che partecipa anche in veste di chitarrista, mentre alla voce troviamo il contributo di Christina Carter. 12 splendide tracce, tra cui due strumentali, in cui Moore libera tutto il suo magistrale talento, che il tempo non ha intaccato. "Trees Outside The Academy" esce per Ecstatic Peace, etichetta personale di Moore.

17/09/07

TINY MIRRORS


SI CHIAMA COSì IL PRIMO FULL LENGTH CHE ESCE A NOME DI SANDRO PERRI, DOPO L’EP USCITO L’ANNO SCORSO SU CONSTELLATION INTITOLATO, CON UN IDEALE PASSAGGIO DI CONSEGNE TRA DUE DIVERSE SUE CREATURE, "SANDRO PERRI PLAYS POLMO POLPO" (IL SUO PRECEDENTE PROGETTO DI ELETTRONICA STRUMENTALE).
LAVORANDO CON ALCUNI TRA I MIGLIORI MUSICISTI AVANT DI TORONTO, PERRI HA TOTALMENTE REINVENTATO SE STESSO IN VESTE DI CANTANTE, CANTAUTORE E CHITARRISTA E “TINY MIRROR” È IL PUNTO CULMINE DI QUESTO PROCESSO DI TRASFORMAZIONE: UNA COLLEZIONE DI CANZONI ESTREMAMENTE PERSONALI, CHE HANNO PRESO FORMA TRAMITE UN PROCESSO CREATIVO ORIGINALE CHE INCORPORA ELEMENTI E SENSIBLITÀ LE PIÙ DIVERSE, DA SKIP JAMES A CAETANO VELOSO, DA TIM BUCKLEY A TIM HARDIN, DA HARRY NILSSON A FRED NEIL.

FOR FANS OF: POLMO POLPO, SKIP JAMES, ANTONY, HIDDEN CAMERAAS, GREAT LAKE SWIMMERS, JOE MEEK, PANDA BEAR, WOODEN WAND.

14/09/07

LIGHT IN THE ATTIC

GOODFELLAS E' LIETA DI ANNUNCIARE LA DISTRIBUZIONE ESCLUSIVA DELLA FAVOLOSA LIGHT IN THE ATTIC, ETICHETTA AMERICANA CHE NEGLI ULTIMI ANNI SI E' DEDICATA ALLA RISCOPERTA DI ALCUNE PERLE DEL PASSATO (FREE DESIGN, JACKIE MITTOO, KAREN DALTON, NOEL ELLIS), ALLA PRODUZIONE DI ALCUNE FAVOLOSE BAND COME THE BLACK ANGELS E SI ACCINGE A PUBBLICARE I NUOVI LAVORI DI THE SATURDAY KNIGHTS E THE BLAKES

SI COMINCIA CON LE FAVOLOSE RISTAMPE DEI DUE PRIMI ALBUM DI BETTY DAVIS VERA E PROPRIA ICONA DELLA MUSICA AFRO-AMERICANA DEGLI ANNI '70.

I DUE DISCHI SONO RISTAMPATI PER LA PRIMA VOLTA IN MODO UFFICIALE E MASTERIZZATI DAI NASTRI ORIGINALI.

TUTTE E DUE LE RISTAMPE CONTENGONO BONUS TRACKS CON BRANI INEDITI.

TRACKLISTING "BETTY DAVIS" (1973): 1. If I’m In Luck I Might Get Picked Up 2. Walkin Up The Road 3. Anti Love Song 4. Your Man My Man 5. Ooh Yeah 6. Steppin In Her I. Miller Shoes 7. Game Is My Middle Name 8. In The Meantime PREVIOUSLY UNRELEASED BONUS TRACKS (1974) 9. Come Take Me 10. You Won’t See Me In The Morning 11. I Will Take That Ride

TRACKLISTING "THEY SAY I'M DIFFERENT" (1974): 1. Shoo-B-Doop and Cop Him 2. He Was A Big Freak 3 Your Mama Wants Ya Back 4. Don’t Call Her No Tramp 5. Git In There 6. They Say I’m Different 7. 70’s Blues 8. Special People PREVIOUSLY UNRELEASED BONUS TRACKS (1973)
RECORD PLANT ROUGH MIXES 9. He Was A Big Freak 10. Don’t Call Her No Tramp 11. Git In There 11. 70’s Blues

07/09/07

DAPTONE RECORDS


Goodfellas è lieta di annunciare la distribuzione esclusiva della Daptone Records, favolosa etichetta dedita alla ri-scoperta della musica soul.
Artisti del roaster Daptone sono: Sharon Jones, The Budos Band, Sugar Man Three e la favolosa band dei Dap-Kings già al lavoro con Amy Winehouse, Robbie Williams, Mark Ronson...

Un link per una bella presentazione video dell'etichetta

24/08/07

Non si uccidono così anche i cavalli?


Un’altra ottima sopresa arriva dal Canada, questa volta a fare centro con un disco di indierock sghembo che sfugge a facili calssificazioni sono questi ragazzi di Vancouver che si ispiramo liberamente a pionieri come Pere Ubu, Sun Ra e Captain Beefheart creando un rock teatrale e frenetico, vitale e disperato. Questo loro secondo album conferma le ottime impressioni lasciate dall’album dell’anno scorsoBoo Hoo Hoo Boo”.

For Fans of: Wolf Parade, Frog Eyes, Arcade Fire.

“…spruzzato di avant country, il terzo album Pick Up Sticks (di gran lunga più fosco e intrigante del precedente Boo Hoo Hoo Boo) interseca ad un post punk asciutto ed analogico elementi da marching band come tromboni, sassofoni, tuba e tromba...Non lasciatevelo scappare”VITAMINIC


A purge of dissident


Esce per Ipecac "A Purge of Dissident", risultato di un progetto polimediale dedicato all’animazione e alla graphic art, in forma di BOOK+CD+DVD, frutto della collaborazione tra Dalek (un visual artist da non confondersi con i Dälek che sempre su Ipecac pubblicano i loro dischi) e il toy-designer HAZE XXL (James Marshall conosciuto anche come Tom Hazelmyer di Amphetamine Reptile Records) mentre al lavoro sulla parte musicale troviamo The Melvins, Jon Spencer e Grant Hart degli Husker Du.


24/07/07

The Tuss - Nuovo Aphex Twin?



Il "giallo" di questa estate è il caso di questo progetto, ufficialmente presentato da Rephlex come moniker di tale Brian Tregaskin della Cornovaglia scovato su Myspace, ma da tutti riconosciuto come una nuova creatura di Richard D. James aka Aphex Twin, in piena continuità ed espansione della serie Analord. Composto su un rarissimo sintetizzatore della Yamaha si muove tra breakbeats, techno, drill'n'bass, ambient e tutti i numeri tipici di Aphex Twin, con alcune delle 6 tracce che si stagliano tra le migliori composizioni del repertorio di James, o di chiunque altro nel panorama elettronico. Featuring Sherard Ingram (Drexciyan, Urban Tribe).

Di The Tuss è disponibile anche un EP intitolato "Confederation Trough" edito sempre dalla Rephlex Records

23/07/07

North Star Deserter


Registrato lo scorso inverno agli, ora chiusi, Hotel2Tango Studio di Montreal, "North Star Deserter" è il capolavoro di Vic Chesnutt. L'amatissimo cantautore americano torna con un disco suonato in compagnia di celebri compari tra cui Thee Silver Mt.Zion, Guy Picciotto dei Fugazi e membri di Frankie Sparo, Godspeed You Black Emperor e Hangedup.

Ancora una volta canzoni che mettono al tappeto, una voce come nessun'altra, una inarrivabile capacità di trasformare la sconfitta in poesia. Uno dei dischi dell'anno.


il sito della Constellation Records

IL DISCO ESCE IL 30 AGOSTO

19/07/07

Where's the barbecue?


E' tempo di un gradito ritorno anche per i Ween di cui uscirà a breve, in Italia tra fine agosto ed i primi di Settembre, un nuovo lavoro. Si tratta di "The Friends EP", che sarà disponibile in picture disc edizione limitata e in CD giallo metallizzato.
Lo stesso Dean Ween lo presenta così... very Ween style: "It features 5 brand new songs, none of which will appear on the new full length Ween album scheduled to be released this fall. Ween have recorded a lot of new material the past year and we wanted to give you an appetizer for the summer. It is is the ultimate party record, filled with good beats and good times. Perfect for your barbecue or doing bong hits or whatever it is that you guys do. You really need to buy multiple copies through this website or www.chocodog.com. If you download it or burn a copy from a friend your karma will be so fucked that you will be reincarnated as a tumor on a rat's ass. We put a lot of time into this, like 4 years. What is that 9.5 months a song or something? You're gonna buy it on I-tunes? No way. Seriously though, you're gonna love it."

Potete ascoltarne un brano in anteprima sul loro myspace.

Circus Devils



Uscirà a breve, per la prima volta su Ipecac, il nuovo lavoro dei Circus Devils di Robert Pollard (altrimenti conosciuto come il padrino dell'indie-rock grazie ai suoi straordinari Guided by Voices) e dei fratelli Todd e Tim Tobias che tornano con un quinto album intitolato "Sgt.Disco" , composto da 32 suite e sinfonie tascabili - per un totale di quasi 68 minuti di musica - che loro stessi sul loro myspace definiscono "A running rock opera with wide mood swings between mad celebration and melancholia".

28/06/07

Miguel Collins aka Sizzla


E' appena uscito il decimo album su Greensleeves Records per Kalonji Sizzla uno dei principali artisti reggae/dancehall che, insieme a Beenie Man e Capleton, ha finalmente rinuciato all’omofobia e condannato la violenza contro gay e lesbiche attraverso un documento ufficiale chiamato Reggae Compassionate Act.

Questo documento è il risultato di una campagna di informazione e boicottaggio durata 3 anni condotta da “Stop Murder Music”, che ha portato all’annullamento di centinaia di concerti e accordi di sponsorizzazioni, causando a questi artisti danni stimati in oltre 5 milioni di dollari.

Goodfellas ha deciso di pubblicare questo disco nel rispetto degli accordi che la legano alla Greensleeves ed al lavoro svolto da quest’ultima per non pubblicare nei suoi dischi testi omofobi. Da tre anni infatti l'etichetta discografica inglese non pubblica dischi che contengono liriche che incitano a qualsiasi tipo di violenza.

Goodfellas ripudia chiunque, con qualsiasi mezzo, propaghi discriminazione di razza , religione , genere e orientamento sessuale.

19/06/07

Down The Rabbit Hole


I Kula Shaker entrarono nella storia del Rock britannico degli anni ’90 con “K”, il loro album di esordio del 1996 che, grazie a singoli come “Tatva” e “Grateful When You’re Dead”, divenne velocemente tra i maggiori bestseller della discografia inglese del decennio, successo ribadito con il successivo “Peasants Pigs And Astronauts” del 1999. Ora, dopo molti anni di quasi totale assenza dalla scena, tornano con un brillante nuovo album realizzato con una schiera di produttori stellari: Tchad Blake (Peter Gabriel, Crowded House), Sam Williams (Supergrass) e Chris Sheldon (Foo Fighters, Pixies).

"Strangefolk" uscirà a settembre e conterrà 13 nuovi brani su cui la band di Crispian Mills ha lavorato specchiandosi nella propria immagine passata senza timori o pose di ribellione a se stessi, canzoni in cui i Kula Shaker mostrano di conoscere ancora alla perfezione quel punto di incontro tra un pop-rock fieramente British e contaminazioni psichedeliche lucide e di gran gusto che non suonano mai come un puro esercizio di stile: armonie vocali perfette, ammiccamenti Flower-Pop non stereotipati, tutto l’armamentario psichedelico sovrapposto alle chitarre di Mills che magicamente non ne escono mai appesantite.

Nel 2006 la band ha creato la propria label che porta lo stesso nome di questo come-back album. Crispian Mills ha dichiarato: “Da molti punti di vista il mondo è un posto decisamente più eccitante di 10 anni fa! Guerre, oppressione, comunicazione di massa illimitata, ridicoli skinny jeans… è questo ciò di cui il rock’n’roll ha bisogno per prosperare… Inoltre è finalmente possibile una reale indipendenza discografica, il potere sta tornando nelle mani degli artisti e ci sentivamo ispirati per un nuovo album, volevamo sfruttare le nuove opportunità”.

“Strangefolk” presenta la line up originale dei Kula Shaker con Crispian Mills voce e chitarra, Alonza Beva impegnato con basso e mellotron e Paul Winter Hart alla batteria a sostenere ancora la band con il suo drumming incalzante e suadente. Alla registrazione del disco ha inoltre contribuito Harry B. Broadbent suonando hammond, wurly e farfisa.
La band sarà in tour europeo a settembre e si attende a breve l’annuncio delle date italiane.


alcuni brani possono essere ascoltati in anteprima sulla pagina myspace della band

13/06/07

Hold on to your heart


I Polyphonic Spree faranno uscire il loro nuovo album per Gut Recordings a Luglio. Si intitolerà “The Fragile Army” e sarà il loro terzo full-lenght. Uscirà sia in versione CD + DVD che in vinile con card per permettere il download digitale dell’intero disco. Un nuovo viaggio pieno di colori per la sognante comitiva hippie capitanata da Tom DeLaughter, che questa volta arricchisce il materiale musicale con un documentario sulla realizzazione dell’album e il video di “The Fragile Army”, contenuti nel DVD. Sul sito della band è possibile ascoltare un mashup di tutti i brani del nuovo album.

08/06/07

Goodfellas Ti Ama


Goodfellas sarà presente con il suo banchetto al Mi Ami 2007, il grande festival di musica italiana indipendente organizzato anche questo anno da Rockit presso il Circolo Magnolia di Segrate, Milano.

Ci troverete dentro l'area espositori del parco con una strepitosa selezione dei nostri migliori dischi e DVD, con tutte le succulente uscite di questi ultimi mesi.

Per i tre giorni del weekend dell'8, 9 e 10 giugno concerti di 42 band su due palchi, dj set, arte indipendente del fumetto e banchetti.

Inoltre, ad aprire la prima giornata i nostri Home suoneranno al Palco La Collinetta, alle ore 18 di venerdì.

06/06/07

port-royal meets Blonde Redhead


I port-royal saranno la band di supporto del tour italiano dei Blonde Redhead per promuovere l'uscita del loro secondo album "Afraid To Dance" edito dalla Resonant

Ecco le date:
18/06/2006 - Roma - Villa Ada
19/06/2006 - Firenze - Ippodromo Delle Mulina / Parco delle Cascine
20/06/2006 - Milano - Rolling Stone
21/06/2006 - Rimini - Corte Degli Agostiniani

Secondo album per i port-royal, 60 minuti e dieci canzoni frutto ormai maturo di una poetica composita e ispirata. Musica strumentale che scorre lungo la sottile linea dell’equilibrio mai risolto tra ricerca di stile e sostanza melodica, malinconia e speranza; atmosfere di vita pulsante e carne, ma anche artificio digitale. Ideale luogo di incontro tra il disperato senso dell’umanità offesa di ciò che rimane dell’Est-Europa e la cura del dettaglio e il distacco tipici della contemporaneità occidentale. I rari e sommersi accenni di cantato non sono altro che fantasmi residuali, annegati nell’oceano della fluidità delle tastiere e dei ricami dilatati delle immancabili chitarre in delay. Post tutto e quindi ormai post niente, romanticismo, dialettica vitale, ghiaccio e fuoco. Da ballare in una discoteca vuota come impazzite macchine desideranti, all’alba o al crepuscolo. Imperdibile.

29/05/07

Jesse Malin Broken Radio Featuring Bruce Springsteen

21/05/07

The Coast Explodes

Esce in questi giorni il secondo album dei pionieri della new wave della heavy-psichedelia americana inciso per la benemerita Holy Mountain, fantastica etichetta che ci ha regalato perle del calibro di OM, Lesbian, Aufgehoben e Residual Echos.
Il rock dei Mammatus è pesante, psichedelico e progressivo allo stesso tempo, erede della tradizione sonora di bands come Hawkwind, Black Sabbath e Pink Floyd, ma moderno al pari di Comets on Fire, Sleep e Acid Mother Temple.

15/05/07

Find a shelter


Nuova uscita per gli Earth intitolata “Hibernaculum”: una edizione speciale su Southern Lord contenente CD e DVD - ma disponibile anche in vinile 180 gr - che farà la felicità dei numerosi fan di questa band che ha dato un enorme contributo all’innovazione del drone-doom metal più sperimentale. Il CD contiene tre vecchi classici degli Earth reinterpretati per l’occasione, oltre a “A Plague of Angels” che finora era stata disponibile solo sul un raro 12” split con Sunn0))), veduto esclusivamente durante i tour. Inoltre per questo CD Dylan Carlson ha messo dietro alle pelli Adrienne Davis, che su “Hex” era apparsa solo come guest per le percussioni complementari e che qui dà un contributo fondamentale a creare un suono preciso e allo stesso tempo pesante, magmaticamente oscuro. Il materiale video presente sul DVD consiste in numerose interviste con Dylan Carlson e materiale live del 2006, il tutto diretto da Seldon Hunt che ha già lavorato con Isis, Jesu e Sunn0))).


Tracklisting: Disc 1 (CD/Audio) 01. Ouroboros Is Broken 02. Coda Maestoso In F (Flat) Minor 03. Miami Morning Come Down 04. A Plague Of Angels / Disc 2 (DVD/Video) - Earth Documentary with interviews and live footage (filmed by Seldon Hunt)

Total Running Time: CD - 36.44 DVD - 60.00

11/05/07

NUOVO DVD IN USCITA!


Dopo il successo di “The Weather Underground” Goodfellas, in associazione con il settimanale Carta e il Tekfestival, pubblica un nuovo fantastico DVD:

SIR! NO SIR! (Di David Zeiger, USA, 2005, 85' - GF2704DVD)

Trailer

SIR! NO SIR! di David Zeiger ha il merito di farci conoscere una pagina del movimento contro la guerra nel Vietnam pressoché sconosciuta: la resistenza di coloro che l’hanno combattuta, i GI. La storia della loro opposizione è in gran parte ignota anche a molti che come me hanno partecipato a quel movimento. Sono venuta a contatto con loro, in particolare con la Vietnam Veterans Against the War, la grande organizzazione dei reduci, solo nel 1972 a Miami, durante la manifestazione contro la convenzione repubblicana che ha rinominato Richard Nixon.
In quella occasione, in un momento in cui la strategia di «vietnamizzare» la guerra era già stata avviata, la loro partecipazione è stata fondamentale per ribadire l’impegno a continuare la nostra opposizione e a sostenere i vietnamiti.

Silvia Baraldini

Il DVD uscirà
il 12 Giugno in allegato con Carta (prezzo 9,90 € + il prezzo della rivista)

09/05/07

A legendary rock powerhouse


The Unsane "Visqueen" - CD Ipecac

Di nuovo c’è il logo Ipecac, ma sentite Last Man Standing e lasciate che lo stomaco vi si contorca come nel 1992, o come quando avete sentito Vandal X per la prima volta. …Gli Unsane sono un gruppo classico…sono lo sporco degli anni ’90, la cicatrice che non sparisce e che ogni tanto torna a prudere. Sono le telecamere a circuito chiuso di New York City, la Real TV della Grande Mela, tolta l’ipocrisia. Chiude il disco la sega circolare battezzata East Broadway: nove minuti e si scende all’inferno. E’ lì che finiremo tutti. - RUMORE

Vogliamo subire ancora, qui, subito, adesso. Evviva gli Unsane – METAL HAMMER

Felici di sapere che sono ancora in giro e che fanno ancora paura come dovrebbero – METAL MANIAC

La genuinità della loro proposta ci fa credere che ci sia ancora vita oltre il pattume che impera nelle major – ROCKHARD

Ogni tanto è bene ricordarci da dove veniamo, specie se a farlo sono gli Unsane che mai hanno bypassato la scomoda posizione di band di culto – ROCKSOUND

Le sue undici tracce sono l’ennesimo attestato dell’annichilente pesantezza sonora del combo e fanno piazza pulita di tutte le scialbe e innocue produzioni che saturano il mercato hardcore-punk – IL MUCCHIO SELVAGGIO

Un disco pieno di chitarre, di distorsione e di dolore – ROCKERILLA

La loro musica è una continua scena del delitto di efferate proporzioni – BLOW UP

Per fortuna, nel 2007, ci sono ancora gli Unsane.- METALLUS

“Visqueen” è il rientro sulla scena di un delitto crudele e ancora impunito, quarantadue minuti in cui, cari scettici, avrete ancora il sacro terrore degli Unsane.KRONIC

Ascoltando ‘Visqueen’ ho avvertito le stesse sensazioni che si impadronirono di me la prima volta che sentii un pezzo di Unsane. Ora come allora sono rimasto folgorato. - DAGHEISHA

04/05/07

Polly Paulusma stasera alla Casa 139 - Milano


Un concerto speciale stasera, venerdì 4, alla Casa 139 in Via Ripamonti 139 a Milano.
Polly Paulusma suonerà da sola in acustico le nuove canzoni tratte dall'album "Fingers & Thumbs" in uscita tra pochi giorni, oltre ad alcune gemme tratte dal suo esordio di grande successo "Scissors in my pocket".

Non perdetevi un concerto di grande intensità e calore, in questa piovosa giornata di primavera.

Ingresso 10 € con tessera, inizio concerto ore 22.30
in apertura Flavia Ferretti

26/04/07

Little Annie aka Annie Anxiety


Esce questa settimana la versione europea del favoloso nuovo album di Little Annie intitolato "Songs From The Coal Mine Canary" e pubblicato dalla Durtro Jnana, etichetta di David Tibet dei Current 93.
Un album di splendide torch songs scritte suonate insieme ad Antony (Antony & The Johnson). Trovate maggiori dettagli su questo link
La canzone "Strange Love" è stata scelta per la campagna pubblicitaria di un famosissimo marchio di jeans

Little Annie sarà in tour in Italia a Maggio, queste le date:

Lunedi 7/5/2007 LA CASA 139 MILANO
Martedi 8/5/2007 IKOSFESTIVAL BRESCIA

20/04/07

Katamine: in tour in Italia e album in uscita


Katamine è una acustic/noise/folk one-man band band di stanza a New York, dietro cui si cela Assaf Tager, giovane allucinato musicista israeliano già messosi il luce per collaborazioni con Elliott Smith, Beth Gibbons e Moloko. Il secondo album "Lag" - prodotto da Wharton Tiers (Sonic Youth, Dinosaur Jr) - esce finalmente anche in Italia: vi troviamo bellissime chitarre acustiche lo-fi ed un songwriting visionario che si annuncia ancora più coinvolgente dal vivo. Sulla East Coast è già un piccolo culto e tra pochi giorni arrivano anche in Italia per un lungo tour.


“Se vi piacciono Micah P. Hinson, Smog e Lou Barlow non fatevi scappare questo esordio d'eccezione, che con pochissimi mezzi ed una scrittura tumultuosa e sofferente schiva le facilonerie ed il vittimismo, disegnando, oltre al resto, il ritratto di una terra tagliata in due.” VITAMINIC

25 aprile - Firenze @ 40 Watt / 26 Aprile - Arezzo @ Libreria / 27 Aprile – Verona @ Lucignolo / 28 Aprile - Città di Castello @ Circolo Alice TBC / 29 Aprile - Ferrara @ Zuni / 30 Aprile – TBA / 1 Maggio – TBA / 2 Maggio – Cesena @ Lego Cafè / 3 Maggio - Bari @ Taverna del Maltese / 4 Maggio - Trani (Ba) - Santo Graal

Info: CLAP DANCE PROMOTION



My Fleeting House


Dopo aver curato la pubblicazione dell’acclamato “Dream Letter – Live in London”, la Manifesto Records realizza questo straordinario DVD intitolato "My Fleeting House" che è in assoluto la prima collection autorizzata di materiale audiovisivo riguardante Tim Buckley. Organizzato in ordine cronologico, questo documento traccia l’evoluzione del suo percorso artistico attingendo ad un archivio meravigliosamente conservato di intere performance televisive che vanno dal 1967 al 1974 - alcune delle quali non sono mai state disponibili in quarant’anni - intervallate da commenti con tutti i principali collaboratori ed esperti mondiali del cantautore americano, tra cui Larry Beckett, Lee Underwood e David Browne. Booklet di 12 pagine con fotografie inedite e recensioni della discografia a firma degli stessi commentatori.

19/04/07

Hip Hop's Not Dead



Un altro video consapevole dopo quello di El-P (http://www.youtube.com/watch?v=EOPjJZ5-9zM)

Si tratta di "Uncle Sam Goddamn" del rapper Brother Ali.
Lo potete vedere in anteprima qui:

http://www.youtube.com/rhymesayers

Il rinascimento della musica Hip Hop passa da queste parti

18/04/07

Battle Hymns for a New Republic


Ultimamente la One Little Indian sta tornando a coltivare suoni più duri, dopo un periodo in cui la label londinese sembrava essenzialmente concentrata su Pop e Folk, a parte la solita incatalogabile Bjork. Negli ultimi mesi sono usciti gli ottimi The Mighty Roars e ora, su un versante ancora più scorticante, ci troviamo fra le mani l'esordio di questo fulminante trio punk dell’Alabama. Protetti di Dan Sartain, con cui sono stati lungamente in tour, i Plate Six presentano una formazione senza basso, con due chitarre e batteria, e sono impegnati in un punk rock angolare, ricco di richiamo fugaziani, concitato e politico, intenso ed essenziale: una delle recenti migliori espressioni di quel math anni ’90 che molti di noi faticano ad archiviare come passato. Epico.

12/04/07

Nuove Distribuzioni Esclusive Goodfellas!







Dalla prossima settimana tornano finalmente disponibili le novità e il catalogo di alcuni dei marchi più prestigiosi dell'alternative-rock.
Alcuni dischi in promozione già dalla prossima settimana:

Michael Cashmore - The Snow Abides (Durtro Jnana)
Pantaleimon - Cloudburs (Durtro Jnana)
Little Annie - Songs From The Coal Mine Canary (Durtro Jnana)
Antelope - Reflector (Dischord)
The Make-Up - In Film/On Video DVD (Dischord)
Stars of the Lid - …and Their Refinement of the Decline (Kranky)
Valet - Blood Is Clean (Kranky)
Deerhunter - Fluorescent Grey EP (Kranky)
Lichens - Omns CD+DVD (Kranky)
Earth - Hibernaculum (Southern Lord)

10/04/07

Torna Michael Gira con un nuovo, splendido album


Uscirà ad Agosto, pubblicato dalla Young God Records, il nuovo album del musicista americano intitolato "We are him". Un album dove l'ex leader degli Swans si fa accompagnare da eccellenti musicisti del calibro di Christoph Hahn (Swans, Angels Of Light), Bill Riefli (REM, Ministry, Robert Fripp,Robyn Hitchcock), Julia Kent (Antony and The Johnsons), Steve Moses (Alice Donut), e molti altri...
ecco i commenti di chi ha potuto ascoltarlo in anteprima:

"the moment I played -we are him- my heart exploded with the feeling 'that voice!!!!!!' and it has done it to me everytime I have ever heard it. From my first cassette of filth to this newest work, michael gira's singing is my favorite gentle violence and lovers strangulation. Now is the best he has ever sounded and I cannot without sounding insanely thrilled express how much this means to me. -we are him- is touching, frightening, wonderfully different and whole." - Jamie Stewart / Xiu Xiu

"Michael’s shirtless screaming is now finally reborn into something closer to the intensity of Nina Simone than punk rock. The song forms are now clear and strong enough to support vocal performances that sometimes sound like a 25-year-old Michael simultaneously hallucinating and dictating the dark underbelly of the Amercian Dream. And now that this strength and intensity is firmly rooted in tradition it can take on a whole new level of meaning and interplay and understanding that I find simply wonderful. This is not indie rock or Americana, this is authentic American music; or as Gram Parsons said, ' Cosmic American Music ' " - Seth Olinsky / Akron/Family

"Michael Gira is one of maybe ten people in the whole world who inspired me to pick up a guitar and try to write songs in the first place. He continues to be a tremendous influence on me. A new Angels of Light record is always cause for celebration around our house, and though each one is always better than the last, this new one is going to be hard to top… Forget everything you know about Michael Gira and Angels of Light, even if you love everything you know about Michael Gira and Angels of Light (which I most certainly do) - We Are Him is an indimidatingly great album and a highlight in a career of highlights…. Michael Gira taught me that you don't need to play loud to play heavy, you don't need to compromise to be a success to those who really count, and all you need to make rock and roll soup is some piss, some vomit, a little blood, and a few hundred wet cigarette butts." - James Toth / Wooden Wand

per averne un assaggio, ecco un pratico link